La Storia

La Storia

Discendenti di una tradizione che si tramanda nei secoli di generazione in generazione, la famiglia Borgioli lavora con la massima attenzione al cliente. Forte della propria esperienza e professionalità garantisce un prodotto genuino e di qualità riconosciuto e apprezzato da clienti e consumatori.

FINE DEL 1600

 0
 0
Share
La famiglia Borgioli abita e lavora in un podere della fattoria medicea delle Ginestre, nel popolo di S. Martino in Campo (oggi comune di Carmignano, Prato).

1751

 0
 0
Share
Leonardo Borgioli con i familiari risiedono e lavorano nei tre molini lungo il fiume Elzana, nel Popolo di San Michele a Comeana

1776

 0
 0
Share
Nel Campione delle strade e fabbriche della comunità di Carmignano (Prato), Giovanbattista Borgioli è indicato come pigionale di un molino a due palmenti lungo il fiume Elzana

1879

 0
 0
Share
Angiolo Borgioli e i suoi fratelli acquistano un terreno adiacente alla via del Ferro a Cafaggio e acquistano anche i diritti di sfruttamento dell'acqua della gora della Romita ovvero gora del Palasaccio.
Inizia subito la costruzione di un molino a due o tre palmenti capace di produrre 30 Q.li di farina al giorno

1932

 0
 0
Share
Acquisto di un terreno a Prato fuori Porta Fiorentina (poi viale Montegrappa), per la costruzione di un molino a cilindri con laminatoi Buhler da 70-80 Q.li/24hr

1933

 0
 0
Share
Il molino di Prato (via Fra' Bartolomeo n.151) inizia a macinare nel maggio 1933 con la ragione sociale “Borgioli Gino e F.llo”

1940 – 1942

 0
 0
Share
Viene ampliato il fabbricato del molino

1943

 0
 0
Share
Inaugurazione, presso il molino di Prato viale Montegrappa, di una moderna sezione a cilindri e annesso fabbricato in cemento armato con silos grano

1944

 0
 0
Share
Il bombardamento americano del 17 gennaio distrugge la porzione di molino edificato nel 1932

1945

 0
 0
Share
Gino Borgioli rileva le quote del fratello.

1952

 0
 0
Share
Costituzione della società “Figli di Gino Borgioli”

1955

 0
 0
Share
“Figli di Gino Borgioli” diventa “Figli di Gino Borgioli di Franco e Mario Borgioli”

1963

 0
 0
Share
Viene costituita la società “Molino Franco e Mario Borgioli”: acquisto terreno e inizio dei lavori per la realizzazione di un nuovo molino.

1965

 0
 0
Share
Costruzione del moderno Molino Borgioli a Calenzano, Firenze

1967

 0
 0
Share
Viene inaugurato il nuovo mulino; vi si possono macinare 1.100 Q.li/24hr di grano duro

1974

 0
 0
Share
Il molino viene ampliato. Sono costruite 30 celle in cemento armato per lo stoccaggio della semola e degli altri prodotti della macinazione.

1983

 0
 0
Share
La semola Borgioli entra nella GDO con la confezione da 1 kg

1988

 0
 0
Share
Il molino a Calenzano viene ampliato portando la potenzialità macinante a 3.200 Q.li/24hr.

1991

 0
 0
Share
Il nome della società cambia in Molino Borgioli s.r.l.

1993

 0
 0
Share
Inizia la produzione di semola biologica nel rispetto del Regolamento CEE n° 2092 del 1991, ovvero da grani coltivati nel rispetto dell'ambiente e della genuinità delle piante, con l'impiego di fertilizzanti naturali e senza l'utilizzo di sostanze organiche di sintesi.

1996

 0
 0
Share
Si modernizza e si potenzia il reparto di confezionamento con un'insaccatrice automatica doppia.

2003

 0
 0
Share
Cambia la forma societaria e il molino diventa Molino Borgioli S.p.A.

2005

 0
 0
Share
Con l'aggiunta della farina si completa la linea di prodotti del Molino Borgioli, disponibili presso la GDO

2007

 0
 0
Share
Viene ampliata la capacità di stoccaggio del grano di ulteriori 6.000 Ton, per un totale di 24.000 Ton.

2017

 0
 0
Share
Molino Borgioli rinnova la propria immagine per comunicare meglio i propri valori al mercato